• Subscribe
    Clicca per entrare nell'area riservata
    agli utenti del Centro Mediterraneo
Iscriviti alla newsletter| Tel: +39 324 6222546| info@mediterraneo.social

L’Intervento Psicoeducativo nel Trattamento delle Disabilità Evolutive

Lunedi, 04 Dicembre 2017, presso l’ANFFAS di Altamura, si è tenuto il Seminario di studi “L’Intervento Psicoeducativo nel Trattamento delle Disabilità Evolutive”, promosso insieme al Centro Mediterraneo e ISACPRO cooperativa sociale
Nella mattinata i genitori degli utenti del centro polivalente di Altamura hanno condiviso esperienze e prospettive con i corsisti della 1° edizione del Master ABA del Centro Mediterraneo; mentre Claudia, utente del Centro Mediterraneo, accompagnata da Chiara Massafra e Drilona Rrotani, due giovani psicologhe una di Martina e l’altra di Shkoder (Albania), spiega il circuito del BeProSocialPoint: da Mediterraneo all’<> a chi ne ha bisogno. Un progetto a cui Claudia, Marina, Elisa e Michela hanno voluto fortemente partecipare, perché “fare il bene dell’altro fa bene a me e genera comunità”, ed è nel suo dare che si realizza la nostra rigenerazione umana.
Anche la Dott.sa Giusi Leone, Psicoterapeuta del Centro Mediterraneo coinvolta nel Progetto A.T.T.I.V.A., ha illustrato il percorso volto alla costruzione e alla realizzazione di un progetto globale di vita indipendente attraverso il finanziamento di quelle misure e tecnologie necessarie per sviluppare l’autonomia e abbattere le barriere, non solo architettoniche ma anche immateriali, utili all’inserimento socio-lavorativo e alla valorizzazione delle proprie capacità funzionali nell’agire sociale.
Nel pomeriggio, gli operatori dell’ANFFAS sono stati coinvolti in uno scambio di metodologie operative, partendo dai lavori esposti dai corsisti del Master. Interessante come da un semplice confronto entrambe le parti abbiano evidenziato la necessità di una continua formazione per essere al passo coi tempi e garantire il meglio per i proprio ragazzi.
Questa giornata, inoltre, ha permesso ad alcuni corsisti di poter sostenere in mattinata l’esame scritto e nel pomeriggio l’esame orale con l’esposizione dei casi seguiti durante l’anno di tirocinio obbligatorio del Master.
Il tutto si è concluso con la consegna degli attestati, lo scambio di auguri anticipato e la promessa di incontrarsi ancora.

Leave a Reply